silvio

ROMA – “La casa è sacra”: sono queste le parole proferite più volte da parte dell’ex presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ma che adesso riecchieggiano all’interno del Parlamento italiano..

Eppure alla Camera, i due partiti principali Pd e Pdl hanno bocciato un emendamento col quale era stata proposta l’abolizione dell’Imu per le zone terremotate come quelle dell’Emilia. La confessione arriva direttamente da Massimiliano Fedriga e Filippo Busin dopo la seduta delle Commissioni Finanze e Lavoro.

“Pd, Pdl e Scelta Civica hanno bocciato la nostra proposta di togliere l’Imu sulla prima casa, alleggerirla alle imprese e sospenderla alle zone terremotate dell’Emilia, della Lombardia e del Veneto. Non si tratta di emendamenti che creano buchi di bilancio o che sconvolgono i conti pubblici ma di un semplice atto di richiesta di impegno politico che questa maggioranza ha scelto di non condividere. L’episodio di oggi la dice lunga sull’operato e sugli indirizzi di questo Governo che a parole si fa portatore delle istanze dei territori ma nei fatti continua ad ignorare le più urgenti e sacrosante richieste dei cittadini. Il voto di oggi è l’esempio plastico dell’atteggiamento di questo esecutivo che ama gli slogan ma che si contraddice ogni giorno di più nella realizzazione delle promesse fatte. Chiediamo ai partiti che in campagna elettorale hanno promesso l’abolizione dell’Imu con quale faccia si presenteranno di fronte ai loro elettori. La Lega Nord è rimasto l’ unico movimento coerente nel mettere in atto ciò che promette”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here