rapinatore

Roma – Seppur la magistratura sita facendo di tutto per poterla migliorare, pare che in Italia la giustizia continui ad avere grosse lacune..

E’ questo il caso di un anziano di 81 anni, Ilario D’apollonio, che attualmente deve rispondere del reato di omicidio volontario…

Sabato sera l’uomo si trovava presso la sua abitazione sulla via Nomentana a Roma, quando è arrivato un ragazzo romeno che desiderava rapinare l’uomo di tutti i gioielli contenuti nella casa; Ilario si è difeso sparando il ragazzo romeno che è morto in pochissimi minuti.

Il pubblico ministero Elisabetta Ceniccola ha iscritto nel registro degli indagati D’Apollonio per il reato di omicidio volontario come atto dovuto in vista dell’esame autoptico che si svolgera’ in data odierna. Intanto i carabinieri del nucleo investigativo hanno catturato e arrestato i complici.

12 Commenti

  1. lo stato italiano dovrebbe pagargli il proiettile che ha sprecato per eliminare una merda che avremmo dovuto mantenere noi nelle patrie galere sempre ammesso che ci sarebbe restato.

  2. questa e’ la giustizia italiana, auguro che il signor giudice un giorno possa trovare nel suo appartamento qualcuno che la deruba e faccia qualche altra cosa. Quale sara il suo giudidio?
    A si adesso ricordo ha al suo seguito la guardia del corpo che la protegge e ha il diritto di ammazzare

  3. MA COSA DOBIAMO FARE STIAMO AL INPOSSIBILE PIU MA CHE GIUSTIZIA E QUESTA? POSSIBILE CHE TUTTI HANO RAGGIONE AL DI FUORI DEI CITADINI ITALIANI? NON NE POSSIAMO PIU

  4. uno ti entra in casa… ti vuole derubare, ti minaccia con un arma… e se gli spari e lo ammazzi è omicidio volontario????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? MA DOVE SIAMO? NEL PAESE DI GIUFÀ?

  5. morte tua vita, mea ma chi cazzo lo dice che una persona deve andare a ficcarsi nelle case altrui, ha fatto bene avrei fatto lo stesso anch’io e che cosa aspettiamo che ci ammazzano in casa qui mi sa che si coglioneggia troppo

  6. Se non erro da qualche tempo in Italia è ammessa la difesa personale in caso di reato attivo; non vedo come si possa intravedere l’ eccesso di difesa personale: Ottantunenne contro un giovane vi è uno squilibrio di forze fisiche. Ma mi faccia il piacere il magistrato! Poi il reato era in atto ed è qui che il giudice doveva rendersi conto. Se il rapinatore fosse stato colpito alle spalle ed all’ esterno mentre fuggiva, il fatto sarenbbe stato diverso perchè il reato sarebbe stato già compiuto ed anche in questo caso si deve tenere conto dello stato emotivo dello sparatore. che si trova in quella terribile situazione di paura, di rabbia , di violenza e di impotenza . 81 anni! mascherziamo davvero?
    Se a me capitera’ (ed è già capitato quando vivevo in Africa nel pese adiacente a quello della kyenge) , non esiterò a difendermi nello stesso modo . Premetto che il giudice mi condannò ad una multa di 200.000 Franchi CEFA pari allora a ( 50.000 lire per il trasporto.
    della salma). Ho imparato a non provare rimorso per la violenza contro la violenza . Premetto che sono anziano e che vivo in precarie condizioni fisiche.
    Occhio per occhio……..

  7. Sarebbe il colmo se arrestassero il signore di 81 anni…… il magistrato ci dica lui cosa bisogna fare in questi casi….. farsi ammazzare?

  8. Anziché indagare il signore di 81 anni, la magistratura non potrebbe creare dei servizi di sicurezza nei rioni, non quelli volontari, ma quelli abilitati, invece di mandare i soldati nelle missioni che all’italia non interessano, li mettesse nei rioni cittadini a fare la ronda!

  9. non bisogna ammazzarli,invece bisogna ferirli gravemente in modo che non possano neanche provare a denunciarti in quanto dovrebbero spiegare che qualcuno si e’ difeso legittimamente e gli ha sfondato il kulo..
    4-5 anni fa,due albanesi(li sentii parlare fra di loro),di notte continuavano a entrare nel cortile del condominio,scassinavano una macchina e andavano via portandosi stereo o qunt’altro trovavano in auto!!
    denunciammo la cosa,e non venne nessuno a tutelarci,cosi’ dopo una settimana mi misi dal terrazzo con la balestra e aspettai di vederli!!
    bene,appena ruoppero il cristallo della ennesima auto,gli sparai con la balestra in una coscia!!
    non grido’ neanche e scapparono uno sorretto dall’altro(gli ando’ bene perche’ persi tempo a ricaricare e graziai l’altro,altrimenti non potevano neanhce andare via)…non vennero piu’,non videro chi gli fece il “regalino”e non poterono ,ovviamente ,neanche denunciare nessuno….secondo voi questa non e’ giustizia giusta??

  10. sarebbe anche ora che si cominciasse a dare a questi il foglio di via a loro spese e non del popolo Italiano

  11. Se fosse sucesso al contrario il rumeno avrebbe fatto qualche giorno di galera poi ho libero o ai domiciliari ha fatto bene a sparargli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here