cellule

Gli americani James E. Rothman e Randy W. Schekman e il tedesco Thomas C. Sudhof, sono i tre biologi che hanno ricevuto il Premio Nobel per la Medicina 2013 per aver risolto il mistero di come le cellule organizzano il loro complesso sistema di trasporto interno. Un meccanismo davvero delicato dal quale dipendono funzioni fondamentali tra cui l’attivazione di fibre nervose o il ruolo degli ormoni nel metabolismo. “Ricevere il Premio Nobel? E’ eccitante, ma il momento in cui si fa una scoperta lo è ancora di più.” Le parole di Rothman durante il conferimento del premio.

Nelle cellule vi è un continuo via vai di molecole come ormoni, neurotrasmettitori, citochine ed enzimi: tutte queste sostanze devono essere smistate nella destinazione corretta all’interno della cellula o trasportate al di fuori della cellula nel modo giusto. All’interno della ricerca,Schekman ha scoperto una serie di geni chiave per il traffico vescicolare, Rothman ha invece dipanato il macchinario proteico che permette alle vescicole di fondersi con i propri obiettivi in modo da consentire il trasferimento del carico. Sudhof ha invece rivelato in che modo appositi segnali indichino alle vescicole di consegnare il carico con precisione. Insomma un grande passo avanti nel campo della medicina, grazie al quale si possono chiarire meccanismi cruciali nel funzionamento delle cellule per contrastare un gran numero di patologie come la fibrosi cistica, il Parkinson e l’Alzheimer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here