1

La Corte di Assise di Taranto ha condannato Sabrina Misseri e Cosima Serrano alla massima pena per l’omicidio di Sarah Scazzi. E’ questa la sentenza di primo grado letta dal presidente Cesarina Trunfio che ha decretato l’ergastolo. La corte ha inoltre disposto anche l’isolamento diurno di sei mesi in carcere per entrambe.

Alla lettura della pena il pubblico ha risposto con applauso unanime. Condannato invece a 8 anni di reclusione Michele Misseri per concorso nella soppressione del cadavere e per furto aggravato del telefono della vittima. La mamma di Sarah, Concetta Serrano ha così commentato: “E’ giusto che Sarah riceva giustizia, speravo in questo, chi uccide merita questa pena.”