M5S: DI BATTISTA E VIGNAROLI, MARCIA COLOSSEO? NON ESISTE

ROMA – Ciò che è stato scritto all’interno della pagina fan ufficiale di Stefano Vignaroli, deputato del Movimento 5 Stelle, ha dell’incredibile e ha lasciato migliaia di fan incredibili..

Pochissime ore fa il deputato del M5S ha scritto: « A 5′ minuti dal voto di fiducia e dopo aver applaudito un intervento del PD che ci aveva criticato mi si avvicina un giovane deputato del PD e mi dice con tono quasi amichevole : ” Se applaudi ironicamente un nostro intervento non meravigliarti se poi in aula o FUORI DI QUI ti arriva qualche epiteto o TI SUCCEDE QUALCOSA”. Io: “grazie della minaccia”, lui “non è una minaccia è un consiglio” … “grazie del consiglio”… complimenti, ancora non capiscono che non perdo la calma facilmente con questi mezzucci. »

Ecco l’immagine che testimonia il tutto:

stefano vignaroli

Nel nostro Parlamento, durante questi ultimi 20 anni, si sono verificati tantissimi avvenimenti più o meno gravi ma probabilmente non si era ancora arrivati alle minacce vere e proprie. Con il nuovo governo si attendevano grandi cambiamenti, ma la situazione sembra essere solo peggiorata.

6 Commenti

  1. non ci si meraviglia piu di nulla. .. Pertanto ti credo. Ma non puoi far passare x “””fattarello””” la cosa…nome e cognome. Prima possibile grazie. Ciao

  2. Ormai non mi meraviglio più di nulla, il Parlamento è diventato un puttanaio ma, senza i nomi, chi dobbiamo attaccare? Tutti i giovani del PD? Imostraci che sei veramente per il cambiamento facendo il nome di chi ti ha minacciato e, io sarò con te.

  3. Che facciamo adesso noi popolo, ci mettiamo a difendere anche i parlamentari? si difendessero da soli, visto che a noi non ci difende nessuno,inoltre e il loro lavoro, ogni lavoro ha i suoi rischi!

  4. Ma senza testimoni, è la sua parola contro quella del deputato del PD.
    Comunque quella degli insulti e delle provocazioni è la solita strategia del PD….NON CAMBIERA’ MAI…..

  5. Se documentiamo il malcostume con prove concrete e facciamo nomi e cognomi di chi abusa del proprio ruolo, è meglio. Altrimenti è più lecito tacere perché chi è intelligente capirà che è solo voglia di risultare vittime per avere l’ alibi dii non essere considerato carnefice. E al movimento 5 stelle c’ è la predisposizione, eccetto di alcuni bravi componenti, di parlare troppo e di non fare. Il potere logora chi ne ha. Fu la giusta affermazione di un mafioso che ha calcato il panorama politico italiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here