Intestino,polmoni, cuore, occhi, scarti di macelleria, ossa, denti, sale e grasso animale. Non stiamo parlando della ricetta della zuppa di una strega ma gli ingredienti della carne di un Doner Kebab.

Una moda spopolata in tutta l’Europa, il Kebab è diventato il Fast Food più diffuso, e molte persone lo mangiano senza sapere quanto è pericoloso per la salute.

Originariamente, il Kebab, nei paesi arabi dove è nato, fosse un piatto artigianale e rustico di carne anche abbastanza fresco e nutriente, servito con verdure e salse speziate. Il Doner Kebab (ovvero la versione da passeggio , diffusa dalla Germania in tutta Europa) invece non ha nulla di nutriente, nè di buono purtroppo.

Quel sapore anche “non male” e appetitoso, che chiunque conosce, non è nient’altro che la lavorazione della carne con quantità spropositate di grasso animale e spezie, questo è ciò che inganna il palato.

Di seguito proponiamo i risultati di un’analisi condotta in Inghilterra da un equipe di scienziati e nutrizionisti che potrebbero farvi cambiare idea al momento di decidere se prendere del Kebab:

– Più del 50% dei Doner Kebab contiene carne diversa dal pollo o vitello, la maggioranza sono dei miscugli di carne diverse, tra cui pecora e maiale.

– In circa il 9% dei casi non si è riuscito a individuare con chiarezza la natura della carne utilizzata nel processo di triturazione.

– Un Kebab contiene tra il 98% e il 277% della quantità giornaliera di sale accettabile, oltre la quale la salute di un essere umano è a rischio.

– Un singolo Kebab contiene tra le 1.000. 1.900 calorie, senza considerare le insalate e le salse.

– Un altro dato scandaloso è che il Kebab contiene tra il 148%-346% della quantità di grassi sturi assimilabili giornalmente da un essere umano

– In quasi tutti i Kebab è stato individuato il batterio tipo l’ Escerichia Coli e lo Staphylococcus Aureus.

– Questi rotoloni di carne sono soggetti a continui e ripetuti congelamenti e descongelamenti.