studenti erasmus

ROMA – Sembra una barzelletta, ma è purtroppo è verità: gli studenti che si trovano in Erasmus non potranno godere del diritto di voto per le elezioni politiche 2013. Secondo il decreto emanato dal Presidente della Repubblica numero 226 del 22 dicembre 2012, infatti, potranno votare all’estero i cittadini italiani appartenenti alle forze armate e di polizia impegnati in missioni internazionali, i dipendenti di amministrazioni dello Stato temporaneamente fuori dal Paese e professori e ricercatori in trasferta.

L’unico metodo per poter votare è quello di essere iscritti Anagrafe Italiana Residenti all’Estero ma per poterlo fare bisogna essere residenti da almeno 12 mesi; per esprimere il proprio disaccordo, gli studenti hanno creato una pagina fan di Facebook in cui hanno inserito un’immagine molto significativa: un pezzo di carta igienica con una scritta effettuata col pennarello verde “Ecco quanto vale il mio voto”.

E tu come la pensi?