suicidi

La crisi sta diventando sempre più sentita e a farne le spese sono soprattutto coloro che non riescono a pagare i propri debiti e ad arrivare a fine mese….

Questo è l’esempio di un piccolo imprenditore di 45 anni di Messina che, depresso per il fatto di non riuscire a colmare i debiti che gli stavano rovinando la vita, ha deciso di suicidarsi lanciandosi da un viadotto lungo la tangenziale A20 Messina-Palermo.

L’uomo, che possedeva una pizzeria nel centro della città dello Stretto, si è recato vicino alla tangenziale col suo scooter, ha saltato il guardrail e si è lanciato nel vuoto facendo un volo di 50 metri e morendo sul colpo.

Comments

comments