Il misfatto è accaduto la notte del 2 novembre quando il noto Social Network è rimasto offline per ben 60 minuti a causa di un’incredibile falla nel reparto sicurezza…

Grazie ad un aggiornamento notturno effettuato dalla BBC infatti, si evince che un portale chiamato Hacker News aveva pubblicato online una semplice stringa che, se inserita all’interno di Google, avrebbe dato la possibilità di effettuare il login su 1.32 milioni di profili Facebook senza dover inserire dati sensibili (indirizzi email e password).

E’ lo stesso Matt Jones, uno degli ingegneri di Facebook, a spiegare l’accaduto: «Per far sì che un motore di ricerca arrivi a questi link, il contenuto delle email deve essere stato postato online. Comunque, proprio per colpa di link come questo, abbiamo dovuto disattivare alcune funzioni, almeno  fino a quando non potremo assicurare la sua sicurezza per gli utenti le cui email sono pubblicamente visibili».