GRILLO

E mentre Napolitano cerca di attuare un iniziativa “pacificatrice”, Beppe Grillo ha sparato a zero sul suo blog scrivendo: “Povero paese, dove un presidente delle Repubblica invece di andare in prima serata in televisione e condannare un atto eversivo di portata enorme come la triste sfilata di parlamentari negli uffici giudiziari, riceve Alfano (ex ministro della giustizia) al Quirinale il giorno dopo!”.

E alla domanda se il M5S avrebbe votato per un autorizzazione a procedere nei confronti di Silvio Berlusconi, Crimi ha risposto: “Ovviamente! Voteremo anche per l’ineleggibilità di Berlusconi, perchè è concessionario di servizio pubblico, se saremo in giunta per le elezioni. Ci aspettiamo comunque che anche altri votino per l’ineleggibilità. Poi sia Berlusconi a fare ricorso.”