bambini

Secondo il rapporto dell’Unicef sul benessere dei bambini, l’Italia sarebbe al 22° posto su 29 paesi ponendosi alle spalle di Spagna, Ungheria e Polonia. Insomma si trova nella terza fascia più bassa della classifica sulla povertà infantile relativa però c’è da sottolineare che ha il più basso tasso di bullismo.

Invece occupa il 24° posto per risultati scolastici ed è a pari della Norvegia per tasso di iscrizioni prescolari. Il rapporto dell’Unicef si è basato sulla media di 5 dimensioni del benessere di bambini: benessere materiale, salute e sicurezza, istruzione, comportamenti a rischio, condizioni ambientali e abitative.