Aveva sorpreso la figlia 16enne fumare in due occasioni, e l”aveva presa a schiaffi. Ma la cassazione lo ha costretto a pagare i danni: circa 1.400 euro , sia per le percosse sia per le lesioni alla compagna. Inutile il ricorso in Cassazione, volto a dimostrare che la sua reazione pur violenta, era volta a correggere il carattere ribelle della ragazza “rimproverata per aver fumato”.

Comments

comments