khalid

Toni molto alti fra il deputato del PD Khalid Chaouki e la Lega Nord. Il vicepresidente dei deputati del Carroccio Gianluca Pini dichiara: “Ogni volta che apre la bocca, per fanatismo e stupidità Chaouki mi ricorda Himmler. Questo piccolo emulo islamico del nazismo tenga però a mente che in questo Paese per quanto disastrato dalle politiche lassiste sull’immigrazione dei Renzi di turno, non c’è spazio per i suoi deliri che vorrebbero un ritorno al medioevo. Chaouki tenga anche a mente che il mondo è grande e non è necessario che ci onori della sua sgradevole presenza proprio qui.

Se a lui non piace la cultura padana fatta di rispetto reciproco, può sempre scegliere altri posti, può tornarsene in mezzo a chi si eccita per la segregazione di genere, la lapidazione, l’infibulazione, lo sgozzamento degli infedeli che danno la misura della democracità della sua cultura di origine.” Conclude Pini. Il capogruppo della Lega Nord  in commissione Giustiza, Nicola Molteni afferma: “Evidentemente a sinistra non hanno perso l’antico vizietto di dispensare patenti di moralità a loro piacimento. In questo caso sarebbe stato meglio se Khalid si fosse cucito la bocca.”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here