spot tax

Nessuna web tax, ma si a una piccola e brutta spot-tax. Si è chiusa così nella notte, in Commissione Bilancio, la partita che da settimane tiene banco e della quale nell’ultimo weekend si erano occupati anche Renzi e De Benedetti, contrario il primo e favorevole il secondo. La Commissione Parlamentare ha infatti approvato solo il secondo comma della proposta di legge. Niente obbligo dunque di acquisto online di servizi solo da fornitori dotati di partita iva italiana ma si a tale obbligo se si tratterà di comprare “spazi pubblicitari online” e “link sponsorizzati” visualizzabili sul territorio italiano durante la visita di un sito.

In sostanza la web tax esce ridimensionata. La legge che l’Assemblea di Montecitorio si avvia ora ad approvare è una brutta legge, anti europea, di dubbia legittimità costituzionale, sostanzialmente inapplicabile ed anacronista. Ci siamo rinchiusi, con le nostre mani, in un guscio nazionale e in un sistema sempre più globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here