pelino

Aveva comprato nel 2009 dei vestiti in una nota boutique del centro di Pescara e non li ha mai pagati. La persona in questione è la senatrice del Pdl Paola Pelino, condannata il 28 novembre 2012 dal Tribunale di Pescara al pagamento della somma di 13.300 euro in favore della boutique “Le Gabrielli”.

La Pelino ha poi spiegato di non aver saldato i soldi per il fatto che avrebbe riscontrato delle irregolarità fiscali e di aver quindi fatto opposizione al decreto ingiuntivo. Rigetta le accuse di essere una cattiva pagatrice ed è convinta che dietro questa operazione mediatica ci sia qualcuno che vuole rovinare la sua immagine proprio a pochi giorni dalla riconferma in Parlamento.