hacker password banca

NEW YORK – E’ stata considerata come una delle truffe più importanti mai realizzate in tutti questi anni e, data la cifra che gli hacker sono riusciti a sottrarre alle banche, bisogna ammettere che si tratta di una definizione perfetta per ciò che è accaduto.

Negli Stati Uniti la polizia e i servizi segreti sono riusciti a sgominare un’organizzazione che si occupava di compiere crimini nei confronti delle banche: secondo le ultime stime sono stati rubati in 27 Paesi circa 45 milioni di dollari, pari a oltre 34 milioni di euro. Sette persone sono state arrestate negli Stati Uniti, mentre la mente di questa incredibile truffa pare sia stata uccisa nel mese di Aprile presso Santo Domingo.

Gli hacker sono riusciti ad entrare all’interno dei database delle banche e a cancellare i limiti ai prelievi di un certo numero di carte prepagate; inoltre hanno creato nuovi codici di accesso caricati poi su tessere magnetiche di varia tipologia (carte fedeltà, camere d’albergo e simili). A quanto pare le carte utilizzate sono state emesse da due banche, la Bank Muscat in Oman e la Bank of Ras al Khaimah di Abu Dhabi.

La frode, iniziata nel mese di dicembre, è terminata solo oggi e il 19 febbraio, in sole dieci ore a New York, gli hacker assieme ad altri collehi sono riusciti a sottrarre 2 milioni e 400 mila dollari, più di 1 milione e 800 mila euro alle banche americane.

Per effettuare questa truffa non sono stati intaccati i risparmi dei cittadini, ma solo la liquidità posseduta dalle banche all’interno dei propri conti.

Comments

comments