malasanità

ROMA – La situazione in Italia sta degenerando e i casi di malasanità, aumentano a dismisura.. Chi ci scrive oggi è Claudia, una signora di 46 anni che convive con una malattia invalidante chiamata “osteomilite cronica” alla tibia sinistra

Spett. NOtiziario,

“mi chiamo Claudia Michetti ho 46 anni e da 4 convivo con una brutta patologia L’OSTEOMILITE CRONICA tibia sinistra, L’OSTEOMIELITE CRONICA e’ una malattia invalidante, infezione all’osso, ma sino ad oggi non riconosciuta perche’ tolta dalle malattie invalidanti nel 2006, io sono 4 anni che entro e esco dagli ospedali, ho contratto la Osteomielite in ospedale, per un semplice intervento di inserimento di placca alla tibia e mi sono trovata con lo staphilococcus arenus (batterio da sala operatoria).

Mmi ritrovo oggi a dover scrivere per chiedere AIUTO per essere curata per dire che la Sanita’ mi ha abbandonata, come ha abbandonato tutte le persone malate di osteomielite cronica, non cammino, ho perso il lavoro, ho due figli di 19 anni, una lavora e viviamo sul suo stipendio di 1.000 € quando va bene…un affitto che non posso piu’ pagare, … ho fatto una ulteriore visita all’INPS x l’aggravamento, ancora mi devono rispondere, ho chiesto aiuto al comune… ancora mi devono rispondere…ho chiesto aiuto al presidente della Repubblica, mi ha risposto il Consigliere Comunaledicendomi che avrebbe preso in considerazione il mio grave caso, eppure avrei bisogno di una sedia a rotelle che se la prendo in affitto al gg mi costa 5 €…

Avrei bisogno di farmaci che le farmacie non passano con la ricetta, faccio cure elevate di antibiotici, il fegaeto e lo stomaco mi si stanno spaccando… In tutto questo e’ iniziata una causa contro la assicurazione dell’ospedale San Gerardo, dove malgrado l’ospedale si e’ assunta la colpa, la loro assicurazione non mi paga perche’ dice che non ha soldi… neanche mi anticipano i soldi che ho speso in tutti questi anni… il lavoro perso e tutte le conseguenze, ho scritto al ministero della sanita’, al sindaco di Milano, al centro internazionale di ricerche. al ministro della sanita’, ma niente di niente…

L’osteomielite cronica e’ una malattia invalidante … io chiedo solo di essere assistita che ritengo sia un dovere per i medici, e un diritto per me… Da poco ho fatto una ulteriore visita dove mi hanno prospettato il cerchiagio o l’amputazione… l’osso della tibia e’ spaccato a meta’ e la gamba si sta reggendo sul perone… mi e’ stato detto che sono molto grave e che mi metteranno in lista ma le liste mi hanno detto sono molto lunghe… e io che faccio aspetto di andare in cancrena?????
Mi e’ stato detto di stare immobile, di alzarmi dal letto solo per andare in bagno e con relativa sedia a rotelle, ma io nn ce l’ho… e malgrado ho fatto la visita all’INPS di aggravamento ancora mi deve arrivare una lettera che mi da possibilita’ di esenzione e prendermi la sedia a rotelle, avere qualcuno che mi accompagni alle relative visite mediche… insomma un calvario si lo so… ma perche’ farci morire cosi’?

Disponibilita’ immediata a fornire tutta la mia documentazione sanitaria e certa che qualcuno legga e provveda ad aiutarmi e a ricordarsi che come me ce ne sono tanti…

VI CHIEDO AIUTO E DI CONDIVIDERE QUESTO MESSAGGIO”

Se desiderate contattare Claudia, questo è il suo profilo facebook: https://www.facebook.com/michetti.claudia

1 commento

  1. e’ una vergogna, io sono andata personalmente a trovare questa signora, sono senza parole, L’italia e’ sempre stata cosi’, ma si puo’ ridurre le famiglia al lastrico fisicamente e mentalmente, VERGOGNA ITALIA , E’ OBBLIGO DEI MEDICI CURARE LE PERSONE, I MALATI, NO RASCINARLI FINO ALLA MORTE E POI PIANGERLI, DOBBIAMO FARE ASSOLUTAMENTE QUALCHE COSA, TROPPE PERSONE ABBANDONATE ALLA LORO TRISTE SORTE,

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here