Un giovane dipendente di un McDonald’s del sud della Francia è stato licenziato per essersi allontanato per qualche minuto dalla sua postazione di lavoro senza autorizzazione per andare alla toilette. Pascal, 26 anni ha deciso di portare in tribunale la nota catena di ristoranti fast food per “licenziamento abusivo”.

Nella lettera di licenziamento la direzione menziona “motivi reali e seri” e spiega che il ragazzo si è “assentato dal suo orario di lavoro senza l’autorizzazione del suo superiore.”

Secondo il responsabile del fast food il ragazzo si era già fatto notare per le sue assenze ripetute e ingiustificate. Alcuni colleghi di Pascal che hanno assistito alla vicenda sono pronti a testimoniare a favore del ragazzo affermando che: “le persone vengono sfruttate e poi licenziate per futili motivi e a volte bizzarri.”