signora prende la frutta marcia dai cassonetti

SIRACUSA – La situazione dell’Italia è arrivata ad un punto critico e se non si decide di instaurare un nuovo governo in tempi brevi, il Paese può arrivare a toccare realmente il baratro…

A tal proposito, vogliamo farvi conoscere la storia del signor Giuseppe P. di 69 anni (omettiamo il cognome per una questione di privacy) e della signora Maria di 67 anni; i due coniugi, sposati da tantissimi anni, vivono assieme e hanno un affitto mensile da pagare pari a 450 euro.

Fino a qua sembrerebbe tutto normale, se non fosse che Giuseppe, dopo aver fatto il muratore per 35 anni, percespisce una pensione di 250 euro; Maria invece, commessa per 22 anni, riesce a prendere 320 euro.
La casa è grande 70 metri quadrati, ha lo stretto necessario per poter vivere e si trova nella zona alta della città.

Purtroppo la coppia ormai non riesce più a pagare l’affitto ed è prossima allo sfratto; a ciò si aggiunge la situazione delle bollette che è ancora peggiore, infatti il riscaldamento lo hanno staccato e prossimamente faranno così anche con la luce.
Tirano avanti grazie ai famosi pacchi della spesa che vengono forniti dalla Caritas e con la prospettiva di dover vivere tutta la propria esistenza all’interno di una macchina.

Ciò che però fa più male, sono le parole disperate di Giuseppe che alla testata giornalistica “Giornale Siracusa” ha dichiarato: “Ho chiesto di poter fare qualunque lavoro, ma la risposta è sempre stata uguale: le faremo sapere;  adesso non posso più andare avanti così. E’ una decisione sofferta, ma indispensabile offrirò il mio rene per poter garantire ancora qualche anno di sopravvivenza a me e mia moglie, poi si vedrà”.