++ Sla, disabile muore dopo incontro con governo ++

Raffaele Pennacchio, 55 anni, medico malato di Sla e componente del direttivo del comitato 16 novembre Onlus è morto ieri sera a Roma in albergo dopo l’incontro con il governo e il presidio sotto il Mef. “Era stanco e provato per i due giorni di partecipazione alla nostra protesta per il diritto all’assistenza domiciliare ai disabili gravi” dice Mariangela Lamanna, vicepresidente della onlus.

Raffaele aveva assistito sia al presidio sotto il Ministero dell’Economia, sia all’incontro con il Governo. “Raffaele si è battuto per accendere i riflettori sull’assistenza domiciliare ai disabili gravi e gravissimi che hanno diritto di restare a casa con dignità e cure amorevoli.”

Ieri nonostante la stanchezza, al tavolo con il governo Raffaele continuava a dire: “Fate presto, noi non abbiamo più tempo!”. Ieri sera al rientro in albergo Pennacchio era provato ma contento perchè il Comitato era riuscito a strappare al Governo l’impegno per l’aumento del fondo per la non autosufficienza e per l’assistenza domiciliare ai disabili gravi e gravissimi. “Rideva e scherzava, poi all’improvviso si è accasciato sulla sedia tra il nostro sgomento” conclude Lamanna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here