maldive

E’ una vera e propria sentenza choc dove nelle Maldive, una ragazzina di 15 anni, dopo essere stata violentata per anni dal patrigno è stata condannata a subire 100 frustate e 8 mesi di arresti domiciliari con l’accusa di aver avuto una relazione sessuale con un altro uomo.

Ovviamente questa sentenza ha creato scompiglio e proteste da parte di organismi internazionali di difesa dei diritti umani e delle donne. “Non ci troviamo davanti a una colpevole, ma davanti a una vittima di molteplici abusi!”. Intanto è già stato presentato un appello per la sentenza da parte della Procura.