Una morte per cause naturali. Il sostituto procuratore Stefano Terrile ha dato il nullaosta per la sepoltura di Martina Bozzano, la ragazza genovese di 16 anni morta sabato sul palco mentre preparava un’esibizione da portare in scena a natale. Il magistrato non  ha ritenuto necessario far eseguire l’autopsia e non ha aperto alcun fascicolo sulla vicenda. Anche i parenti della ragazzina non hanno voluto chiedere ulteriori approfondimenti. Secondo i medici dell’ospedale San Martino, Martina sarebbe morta per arresto cardiocircolatorio . I parenti hanno confermato che la giovane non avesse nessuna malformazione cardiaca e che non aveva mai avuto sintomi che facessero pensare a qualche malattia.