garrone

Domani avrebbe dovuto compiere 77 anni, ma Riccardo Garrone non ce l’ha fatta, portato via da una lunga malattia. Domani si svolgeranno i funerali, proprio nel giorno del compleanno, ma nemmeno la morte riuscirà a dividere quel filo blucerchiato che lega per sempre il signore di Genova alla sua Sampdoria e  a Paolo Mantovani. Il cordoglio spontaneo e la grande partecipazione popolare a questo lutto, ricordano al calcio italiano che se n’è andato un patriarca saggio e illuminato, un tifoso vero e un appassionato della sua squadra. Garrone aveva salvato la sua Samp dal fallimento, l’ha risanata, l’ha presa in B e l’ha condotta fino ai preliminari di Champions League. E’ tornato in B ed è di nuovo risalito.

Comments

comments