Alluvione Sardegna

Sono storie che non vorremo mai sentire, e invece purtroppo accadono. Davanti alle tragedie, ci sono atti straordinari di generosità e di eroismo, ma ci sono anche gesti miserabili. La Nuova Sardegna oggi in edicola riferisce di una giovane donna di Olbia licenziata in tronco perchè lunedì e martedì non si è presentata a lavoro. La donna in quell’occasione era andata a dare una mano alla sorella rimasta prigioniera nella sua casa allagata.

Non sono bastate le spiegazioni della donna al suo datore di lavoro, un imprenditore di Olbia. Da due anni la donna lavorava per lui facendo regolarmente la pulizia dell’abitazione e dell’ufficio, tutto questo per 550 euro al mese, in nero! Senza assicurazione nè contributi. La donna ha raccontato che l’imprenditore, appena gli ha detto per telefono di doversi assentare a causa dell’emergenza familiare, non ha voluto sentire ragioni: “Sei licenziata!”. E ha chiuso la comunicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here