carabinieri

Il Filippino che accudiva la coppia anziana, alle 8 appena arrivato alla villetta ha trovato uno strano biglietto sulla porta: “Non entrare, avvisa mio figlio!”. Una volta dentro l’appartamento ecco la tragica scena nella camera da letto, i corpi dei due coniugi distesi nel letto privi di vita. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo nella tarda serata di ieri notte avrebbe ucciso la moglie mentre dormiva per poi puntarsi la pistola, regolarmente detenuta, alla tempia e sparare un colpo che gli è stato fatale.

Secondo le indagini l’uomo aveva dei grossi debiti, essendo lui un imprenditore di un’azienda di costruzioni di termoidraulica in cui la crisi aveva colpito anche il suo settore. Lo ha spiegato il figlio ai carabinieri dicendo che da tempo la situazione debitoria lo stava assillando portandolo all’esasperazione.

Comments

comments