++ Grecia: coppia rom incriminata per rapimento bimba ++

Sarebbe Sasha Ruseva, una donna bulgara di 35 anni, la vera madre della piccola Maria, la bambina di 5 anni bionda con gli occhi verdi ritrovata la settimana scorsa in un campo rom nella Grecia centrale e risultata non essere figlia biologica dei coniugi che la tenevano in casa insieme a un altra dozzina di bambini.

Da subito dopo il loro fermo, i due coniugi rom che avevano la piccola Maria (ora incriminati per rapimento di minore) hanno dichiarato che la bambina era stata lasciata loro in affidamento da una coppia di rom bulgari che adesso è ricercata.

Secondo il quotidiano la donna, arrestata nella località bulgara di Gurkovo, avrebbe dato alla luce Maria in un ospedale di Lamia, sempre nella Grecia centrale nel 2009 prima di affidarla alla coppia rom. Uno dei figli della Ruseva, come ha riferito la tv di Stato Bulgara, ha detto all’emittente che sua madre ha riconosciuto la piccola quando ha visto la sua immagine trasmessa dalla televisione. La polizia bulgara sta comunque conducendo ulteriori indagini per accertarsi con sicurezza se la Ruseva sia veramente la madre di Maria. La donna, secondo le autorità, dopo il suo arresto avrebbe detto: “Ho dato via mia figlia perchè non avevamo da mangiare!”.

Per adesso la piccola è stata affidata alle cure dell’organizzazione per l’assistenza all’infanzia “Il sorriso del bambino”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here