Un gol di Danny al 35′ regala al Milan, già qualificato agli ottavi di champions, la seconda sconfitta europea dopo quella subita a Malaga, e a Spalletti il sospirato accesso all’ Europa League. Lo Zenit San Pietroburgo espugna San Siro per 1 a 0, dopo aver subito a lungo l’iniziativa rossonera. Sul risultato pesano il rigore non dato a Pazzini e gli errori nel finale di Robinho e El Sharaawy, subentrati dalla panchina.