Omosessuale dichiarato e fiero, nonostante fosse ancora adolescente. Aveva solo 15 anni, si vestiva di rosa e metteva lo smalto lo studente dello scientifico Cavour di Roma che si è impiccato con la sciarpa dentro casa nella notte di mercoledì. Il suo suicidio ha spinto alcuni ragazzi a fare “mea culpa” per qualche battuta di troppo.

L’avevano soprannominato “il ragazzo dai pantaloni d’oro”. Era un anno che pubblicavano foto e commenti contro di lui. Lo prendevano in giro per il suo look. Le forze dell’ordine ora indagano sui gestori della pagina dedicata a lui. L’ipotesi di reato è quella di istigazione al suicidio.

Comments

comments