Il gestore del bar Cafè La Corte, al centro di Treviso, si è impiccato dentro il suo locale. Manuele Barbisan, di 37 anni, è stato trovato senza vita nel retrobottega del bar dal suo miglior amico che era andato a cercarlo. Barbisan si è probabilmente impiccato questa mattina, poco dopo aver inviato un sms alla dipendente, invitandola a non andare ad aprire il locale.

Vicino al corpo della vittima è stato trovato un biglietto su cui c’era scritto: “W l’Italia, dopo 8 anni sono finalmente libero”. Un messaggio che secondo gli investigatori, porterebbe a ritenere che le cause del gesto siano di carattere economico.