Ginocchio dolorante, bloccato, come “arrugginito” , con difficoltà nel camminare e rampe di scale che diventano l’Everest. Sono i sintomi della “sindrome del Ginocchio da scrivania”, che in questi ultimi 10 anni sta colpendo sempre un maggior numero di persone. Colpa di Internet e dell’uso del pc, che ha cambiato il modo di lavorare di moltissime persone: troppo tempo seduti con le ginocchia nella stessa posizione. In Inghilterra hanno fatto uno studio relativamente a questo tipo di disturbo di cui soffre il 25% degli impiegati. In Italia ancora non ci sono dati su questo tipo di disturbo, ma negli ultimi 10 anni il numero delle persone che si rivolgono all’ortopedico per problemi al ginocchio  è cresciuto in maniera esponenziale. Si tratta di uomini e donne fra i 40 e i 55 anni, e nel’80% dei casi fanno lavori sedentari stando fermi per diverse ore davanti al computer.

Le articolazioni sono fatte per essere in movimento, e se noi le lasciamo troppo a riposo, iniziano a soffrire. L’articolazione al ginocchio è quella che più risente di questo tipo di immobilità forzata, infatti è un articolazione nata per essere mobile e fluida. Purtroppo la vita sedentaria invece rende il nostro ginocchio sempre più rigido. E se immobilità fa rima con chili di troppo, la stessa parte è sottoposta sovente a un sovraccarico ponderale assolutamente dannoso.