Il sistema di attivazioni di Microsoft per Windows 8 è afflitto da un baco che permette l’attivazione di copie pirata dell’ OS. La notizia arriva da un utente di The Verge, che ha segnalato al sito una procedura che a quanto pare permetterebbe di attivare in modo definitivo le versioni RTM e finali trapelate ormai da settimane su internet.

Queste copie non originali vanno riattivate di volta in volta ogni 180 giorni tramite un server KMS non ufficile. A giudicare dalle informazioni pubblicate però è sufficiente aderire alla promozione di download gratuito del pacchetto Media Center per rendere una copia pirata perennemente attivata

A differenza di Windows 7, Media Center non fa più parte di Windows 8 ma è disponibile gratuitamente fino al 31 gennaio 2013 a tutti i possessori della versione Pro. Il sito ha verificato la procedura su una macchina di test e ha potuto constatare che il bug esiste e funziona come descritto.

Questo baco va ad aggiungersi ad un altro già esistente nella promozione Windows Upgrade Offer, che consente di acquistare  un aggiornamento legale a 14,99 euro anche sui computer dotati di Windows 7 comprati prima del 2 giugno senza nessuna verifica sulle ricevute o le prove d’acquisto indicate nelle condizioni. Ennesima svista o c’è qualcosa sotto?

Comments

comments